Attacco di panico: come nasce a quattro anni, l’esperienza di Enzo

Cara Laura, considero gli attacchi di panico e le fobie un problema psicologico e non una malattia.

Sono stato colpito dal primo attacco di panico all’età di 4 anni.

Ero al mercato settimanale con mia madre e mia sorella più piccola. Afferravo con la manina destra il passeggino di mia sorella e non lo lasciamo mai, così come mi aveva raccomandato mia madre. Quella volta, però, per una ragione che non ricordo bene, lasciai il passeggino e rimasi da solo nello spazio aperto del mercato. Mia madre non si accorse di me e si allontanò.Quando capii che ero rimasto solo e abbandonato fui colto da un attacco di panico (adesso so per certo che si trattava di panico). Pensai che ero rimasto solo e abbandonato e non avrei più rivisto mia madre, mio padre, mia sorella e tutti i miei parenti. Pensavo a come fare per ritornare a casa da solo ma mi rendevo conto di non esserne in grado.

Ero disperato e mi giravo intorno alla ricerca di mia madre. Provavo una paura fortissima, un senso di smarrimento.

Non so quanto tempo passò, forse un paio di minuti, ma per me fu un’eternità. Ad un certo punto mi accorsi che mia madre era ritornata e tirai un sospiro di sollievo. Purtroppo mia madre non mi rassicurò a sufficienza perché era preoccupata. Questo è solo l’inizio! Saluti, Enzo

Altri articoli interessanti:

  1. L’imprevedibilità e l’incostanza dell’attacco di panico
  2. La testimonianza di Nino
  3. La paura nello spazio:l’attacco di panico con agorafobia
  4. Attacco di panico: un muro che ho scavalcato
Questa voce è stata pubblicata in Agorafobia, Ansia, Attacchi di panico e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

5 risposte a Attacco di panico: come nasce a quattro anni, l’esperienza di Enzo

  1. MICHELA scrive:

    Gentilissima Dottoressa, dopo numerose domande e ricerche mi sono ritrovata qui e spero veramente di trovare una soluzione che mi cambierà la vita. Ho iniziato a soffrire di attacchi di panico circa 10 anni fa, poi proprio da lì la mia vita non è stata più la stessa. Mi sento insoddisfatta di tutto, inadeguata in qualsiasi situazione, senza voglia di fare e 24 ore su 24 nervosa. Ho 30 anni e ho paura di fare qualsiasi cosa perchè l’attacco è sempre pronto in ogni situazione e nn mi fa vivere bene nessun momento. Ho preso e sto prendendo tanti di quei farmaci che solo lei può immaginare. Ho alternato periodi sereni tra virgolette perchè magari le crisi erano minori, ma con le conseguenze di nn riuscirmi a guardare allo specchio per dei chili presi e, nonostante facessi dei sacrifici a tavola, senza nessun risultato. Sedute di psicoterapia. Visite neurologiche, soldi su soldi e poi al momento del bisogno sentirsi dire dalla segretaria… il dottore è impegnato richiami domani. Il gg dopo lo stesso e il gg dopo ancora… richiami dopo Pasqua. Mentre il panico aumenta, il mondo che ti crolla addosso, il pensiero che chi ti ha imbottito di pasticche e si ha preso i tuoi soldi se ne frega completamente di te e l’unico pensiero che ti viene in testa è….. ecco questa cosa mi sta uccidendo!!! Nn posso vivere così…. rivoglio la mia vita, questa non lo è!!!! Nn ce la faccio più!!! sono giovane e sto dipendendo dai farmaci e dalle sedute di psicoterapie e poi… senza avere risultati. Voglio uscirne definitivamente e da sola! Sono stufa di buttare via i miei soldi per controlli su controlli perchè la mia testa è piena di paura di morire! VOGLIO VIVERE con serenità e La prego, mi aiuti!! Grazie Dottoressa! Aspetto una Sua risposta.

    • Dott.ssa Laura Bolzoni Codato scrive:

      Benvenuta Michela!

      Se desideri puoi continuare a scrivere sul Blog, come hai già iniziato a fare. Sei accolta in un luogo molto bello e ascoltata da persone sensibili e profonde.

      In questo momento ci troviamo in questo angolo del Giardino, alla base dell’articolo : ” Attacco di panico e sensazione di irrealtà: quando dimentichiamo il senso di essere”.

      Ecco il link per trovarci, clicca qui

  2. Silvia scrive:

    Io pure ho avuto il primo ADP che avevo 10 anni ora ne ho 35… La mia storia è lunga, mi piacerebbe essere contattata privatamente dalla dottoressa…

  3. serenella scrive:

    Grazie a lei dottoressa…..grazie alle suo parole…..cioè quelle di ricercare dentro di noi…l’origine dei nostri attacchi di panico….di scoprire le origini…..
    ho scavato nel mio passato……nella mia infanzia….e anch’io ho scoperto di soffrire di panico da quando ero piccola…..
    Che strano…..davvero…..sono quasi venti anni che soffro di questo disturbo….e solo ora sono riuscita a risalire alle sue origini….
    Mia madre mi aveva sempre raccontato…che non sono mai voluta andare all’asilo….piangevo…sempre….non riuscivo a staccarmi da lei…e alle elementari nei primi anni…doveva restare in corridoio per un bel pò di tempo…..mentre io mi calmavo in aula….
    Ricordo che vomitavo ogni mattina prima di andare a scuola…ero sempre agitata….ricordo anche non non volevo dormire fuori casa….che in due episodi che ero dalla nonna…..sono dovuti venire a riprendermi in piena notte i miei genitori…..mentre un’altra volta….che ero dai miei zii….intorno ai 9-10 anni, sempre di notte ….credo di aver avuto il mio primo attacco di panico…..proprio perchè ero lontana da casa….
    Non riuscivo a dormire da sola….nella mia camera….mi svegliavo di notte sudata….col cuore in gola….e andavo nel letto dei miei….o mi infilavo nella camera di mio fratello…e dormivo sul tappetto…..
    Di qui la mia paura di sempre di poter rimanere sola in casa….e finite le scuole superiori….dovendo scegliere se andare all’università…forse ho preso come scusa….quella di non far pesare economicamente ai miei la scelta di andare….ma se mi analizzo fino in fondo….credo sia stata la paura di trovarmi sola in un’altra città…..
    Crede che tutto ciò mi sia stato trasmesso involontariamente da mia madre….anche lei sempre ansiosa per qualsiasi cosa e morbosamente attaccata a noi figli?
    Ora che forse ho scoperto di essere nata con gli attacchi di panico…pensa che devo lavorare con la bambina che non voleva dormire sola….che non voleva staccarsi dalla mamma??
    Mi farebbe piacere avere una sua opinione…..
    grazie
    serenella

  4. Medy scrive:

    Ciao..sai anche io mi sono accorta di soffrire di attacchi di panico da quando ero piccola..è successa la stessa identica cosa..solo che non lo dico, lo rinnego perchè non è possibile che già da bambina avevo questi problemi..mi frusta sta cosa..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *